Anteprima – HTrends n° 16

189

Oltre l’arcobaleno

Tutte le riviste moda Acquista la rivista in formato digitale

“Da qualche parte sopra l’arcobaleno, volano uccelli blu
e i sogni che osi sognare, diventano realtà per davvero”
cantava Dorothy nel film Il Mago di Oz del 1939.

Cantava la speranza, la gioia di vivere, la leggerezza, perché c’è sempre qualcosa di bello ad attenderci e la primavera sembra fatta per ricordarcelo. “I colori dell’arcobaleno così belli nel cielo/sono anche sui visi delle persone che passano”.
Sui visi, sui vestiti, sui capelli.
Ora più che mai, libertà, originalità e spensieratezza si mescolano in una sinfonia di forme e colori armoniosi e seducenti.
Sui vestiti arrivano maxi righe, frange, fiori e volant. Sui capelli i colori dell’arcobaleno: castano caffè, biondo oro, lilla, rosso, azzurro, giallo e ancora grigio. Le sfumature si fondono in una sobria monocromia, le nuance sono delicate ma decise. I volumi leggeri e i capelli in continuo movimento.
Per la lunghezza non ci sono dubbi: restano protagonisti i pixie cut alla Twiggy, i tagli boyish e l’intramontabile short bob in stile anni Cinquanta, sia in versione liscia che ondulata. Resta il taglio medio, leggermente mosso e corredato da una frangia leggera e spettinata. E se la lunghezza dei capelli supera le spalle, l’idea è raccoglierli mixando trecce, mezze code e ciocche sapientemente disordinate.
La novità? Accessori in bella vista per L’Oréal, Gandini e Toni & Guy (a pagina 184): fasce colorate, cerchietti preziosi, fiocchi, fermagli gioiello, ragni e libellule tra i capelli.
L’importante è accendere le chiome giocando con i colori dell’arcobaleno, del cielo, dei fiori. Gli stessi che fanno dire a Dorothy: “Che mondo meraviglioso!”.

di Neliana Pansitta