bouffant

 

bouffant bouffantbouffant


Sono passati più di cinquant’anni, eppure la bellezza seducente di Brigitte Bardot non smette di incantare.

Le spalle scoperte, i quadretti vichy, il bikini, i suoi capelli gonfi e spettinati hanno fatto la storia della moda, e non solo.

Alla sensuale B.B. dobbiamo l’iconica acconciatura nota come bouffant, “gonfio”: un semi-raccolto estremamente voluminoso nella parte alta della testa.

Quella maxy chioma biondo miele, la frangia a tendina, l’allure volutamente messy erano il simbolo di una femminilità audace e disinvolta. Senza limiti, senza regole.

Ebbene, direttamente dagli Anni Sessanta, le acconciature voluminose e cotonate sono tornate alla ribalta in tutto il loro splendore.

bouffant

bouffantbouffant


È tempo di sfoggiare una chioma pop up in stile Sixties: una mini riga centrale, sormontata da un grande bouffant, pieno e sostenuto. E i capelli restanti, sciolti sulle spalle o raccolti in una ponytail.

A incorniciare il viso una frangia lunga e sinuosa che dà carattere allo sguardo, o due ciocche laterali ondulate per un tocco romantico e chic.

L’importante è “alzare il volume” e sfoggiare una chioma 3D: il bouffant alla Brigitte Bardot è tornato!

Neliana Pansitta