boyish cut

Il taglio del momento? È fresco, sensuale e super cool. Stiamo parlando del taglio “da maschietto”, detto anche boyish cut, che sta conquistando proprio tutte.

Un taglio corto in estate fà davvero la differenza e il boyish cut è perfetto per le donne che vogliono cambiare look, senza mezze misure.

Segno distintivo delle icone anni ’60, ma anche di quelle anni ’20Twiggy, fra tutte – il boyish cut è il taglio corto per eccellenza e ha una serie infinita di varianti.
Le proposte degli hairstylist passano dalla versione ultra corta, quasi “a zero”, a quella leggermente più lunga corredata da una frangia, dritta o asimmetrica.
L’importante per un boyish cut a regola d’arte è che la lunghezza non superi i cinque centimetri.
I tagli più corti sono in perfetto stile “wash and wear”, letteralmente “lava e indossa”; quelli poco più lunghi offrono maggiori possibilità di personalizzazione.
Con un buon lavoro di styling, infatti, si può rendere questo taglio rock o bon ton, in base all’occasione: arruffato ad arte per un look più strong, ben pettinato per un risultato estremamente chic.
La costante è un tocco di mascolinità che, al contrario di quello che si potrebbe pensare, rende il Boyish Cut ancora più sensuale ed esalta la femminilità di chi che lo porta. Anche più di una chioma lunga e vaporosa.

Il resto è affidato al look e ai gusti personali: si può enfatizzare il lato mascolino del Boyish Cut una camicia oversize dal taglio maschile o contrastarlo, indossando una bralette o un mini top iper femminile.
Per il taglio non ci sono dubbi: la parola d’ordine è “osare”. Senza mezze misure!

Ecco qualche idea per le vostre clienti più coraggiose: