Anteprima – HTrends Speciale Uomo n° 3

72

L’imperativo è osare!

Pompadour, James Dean, il movimento rockabilly, Madame de Pompadour, tornano ad ispirare gli hairstylist che, seguendo vecchie regole, creano nuove tendenze.

Tutte le riviste moda uomo Acquista la rivista in formato digitale

Fascino retrò e libertà assoluta: queste le tendenze al maschile da scegliere in base al look. Rigoroso e geometrico o più spensierato e informale.
Via libera, dunque, da un lato, alle immagini raffinate e precise dei tagli netti dall’effetto impeccabile e seducente proposti da La barberìa de Gracia, dall’altro, alle forme poco strutturate e asimmetriche che riscoprono il piacere del finto trasandato, scelto da Uros Mikic con la sua collezione Raw.
Alla compostezza elegante di uno stile rinascimentale, dalle linee morbide e ondulate, della collezione Historical Movements di Uros Mikic, si contrappone il brio anticonformista dello street style, casual ma ben progettato, proposto da The Club con la collezione Campaign.
La città, che sia la metropoli anglosassone o New York, come per la collezione Rebel NYC, entra prepotentemente nell’universo dello stile, offrendo spunti diversi, dal punk nei tagli e nel colore, al classico seducente anni ’20, fino al fascino ribelle del ciuffo alla James Dean. Ciuffo che ritroviamo anche nella collezione Shinobi, intrisa di riferimenti allo stile rockabilly anni ’80 e alla pettinatura in stile pompadour con un ciuffo di capelli rialzato sulla fronte.
L’imperativo è osare fino in fondo, alla ricerca della propria identità, passando dalle forme classiche dei tagli grafici, come quelli proposti da MH Academy, alle chiome spettinate delle star del cinema e del rock e a quelle “wild” di Maurizio Contato, direttore artistico per Art Hair Studios.
Dunque, ampio spazio alla creatività, all’innovazione e alla voglia di libertà.

di Neliana Pansitta